Corso riconosciuto – Responsabili tecnici centri di revisione auto

Fornire le dovute competenze agli interessati del settore in merito a tutti gli elementi del processo di revisione auto, con riferimenti sia in materia giuridica che gestionale.

Quali contenuti svilupperai
Il corso è articolato in cinque moduli strutturati per fornire nozioni di:
- Disciplina giuridica del servizio di revisione: normativa di riferimento
- Teoria applicata al processo di revisione
- Formazione pratica all’uso ed alla interpretazione dei dati e degli strumenti diagnostici
- Certificazione: ISO 9000 ed i sistemi di qualità documentati
- Ambiente e sicurezza nei centri di revisione

Sede corso: Torino – Corso Svizzera 161
Durata: 32 ore – 24 ore di teoria e 8 ore di pratica
Orario: serale (19.00-23.00)
Avvio corso: Prossima edizione: dal 7 al 17 Settembre 2015
Posti disponibili: 18 ogni edizione
Numero minimo partecipanti: 10 ogni edizione
Corso a pagamento
Stato: Approvato
Titolo rilasciato: Attestato di frequenza con profitto
Iscrizioni aperte

Chi può partecipare
Il corso è rivolto a titolari e dipendenti di centri di revisione ex art.80 C.d.S., per intraprendere il percorso autorizzativo per il centro di revisione, nonché agli aspiranti responsabili tecnici, già in possesso dei titoli di studio riconosciuti.
Sono ammessi all’esame per la valutazione finale i soggetti che hanno frequentato l’apposito corso di frequenza e profitto , per la durata minima prevista, pari all’80% delle ore complessive, nonché al 70% del monte ore relativo a ciascun modulo.
L’acquisizione dell’attestato di ‘Frequenza e Profitto’ è titolo essenziale per l’iscrizione agli esami di idoneità posti in essere dai Servizi Provinciali competenti in materia di Trasporti.
I corsi sono rivolti all’uno e all’altro sesso (L.903/77; L.125/91)

Costo
Il costo del corso è pari a € 590,00 – per gli associati CNA il costo è di € 490,00
La quota non tiene conto della marca da bollo per attestato fine corso 16,00 € (art. 7-bis, comma 3, Legge n° 71 del 24/06/2013) e della tassa di ammissione all’esame pari a 100,00 € (la tassa andrà pagata direttamente presso gli uffici provinciali competenti).

Pre-requisiti
a) avere raggiunto la maggiore età;
b) non essere e non essere stato sottoposto a misure restrittive di sicurezza personale o a misure di prevenzione;
c) non essere e non essere stato interdetto o inabilitato o dichiarato fallito ovvero non avere in corso procedimento per dichiarazione di fallimento;
d) essere cittadino italiano o di altro stato membro della Comunità Europea, ovvero di uno Stato anche non appartenente alla Comunità Europea, con cui sia operante specifica condizione di reciprocità;
e) non avere riportato condanne per delitti, anche colposi e non essere stato ammesso a godere dei benefici previsti dall’articolo 444 del codice di procedura penale e non essere sottoposto a procedimenti penali;
f) essere fisicamente idoneo all’esercizio dell’attività in base a certificazione rilasciata dal competente organo sanitario del Comune di esercizio dell’attività;
g) essere in possesso del seguente titolo di studio obbligatorio: diplomi di perito industriale ed equipollenti (diplomi I.P.S.I.A., diploma di tecnico delle industrie meccaniche e tecnico dei sistemi energetici) o geometra o maturità scientifica ovvero diploma di laurea o di laurea breve in Ingegneria

Possono presentare domanda per sostenere gli esami SOLO coloro che hanno la RESIDENZA (E NON IL DOMICILIO) nella provincia di Torino e nelle province ad essa convenzionate (tutte le province piemontesi, eccetto quelle di ALESSANDRIA, ASTI e NOVARA).

Selezione in ingresso: Non prevista

Informazioni
Per avere maggiori informazioni contattaci telefonando al numero 011/5199799, scrivendo una mail a info@ecipapiemonte.it
FAX: 011/5199701

Iscrizioni
SCARICA IL MODULO, compilalo e inviacelo via fax o email.